Mutui a Tasso Fisso

Mutui a Tasso Fisso e a Tasso Variabile

L'acquisto della casa...un sogno che diventa reale grazie al mutuo, il prestito della somma necessaria per spiccare il volo verso la propria esistenza da adulti. La conquista della libertÓ, associata inevitabilmente alle responsabilitÓ, prima fra tutte quella di informarsi. ╚, infatti, indispensabile raccogliere notizie, richiedere preventivi e rivolgersi al maggior numero possibile di Banche prima di apporre le firme destinate a condizionare la vita per decenni.


Uno dei primi aspetti da ponderare nel momento in cui sceglie il mutuo che meglio si adatta alle proprie esigenze concerne i tassi d'interesse.
Parlando di mutui e prestiti, il tasso d'interesse indica la percentuale relativa alla somma di interessi da versare all'Istituto che ha anticipato la cifra richiesta. Coloro che hanno contratto un mutuo devono, pertanto, rendere alla propria Banca il capitale ottenuto e la relativa quota di interessi.


IL TASSO D'INTERESSE FISSO
Quando si accende un mutuo si pu˛ optare per il tasso fisso, ovvero stabile per l'intera durata del mutuo. In altre parole nel momento in cui viene firmato il contratto relativo al prestito viene anche stabilito in maniera definitiva l'ammontare della rata mensile, che non varierÓ nel corso del tempo.


Il vantaggio che emerge immediatamente Ŕ legato alla certezza della cifra da mettere da parte per pagare la rata del mutuo, in modo da programmare al meglio le spese della famiglia nel lungo periodo. In questa maniera ci si pu˛ liberare dal pensiero di seguire l'andamento dei mercati finanziari e dai timori di veder crescere l'importo da versare mensilmente alla propria Banca.


D'altra parte i tassi d'interesse, fissati dalla Banca Centrale Europea, potrebbero scendere nel corso dei mesi e coloro che hanno sottoscritto un mutuo a tasso fisso non beneficerebbero di tale calo...

Andiamo ora ad analizzare l'alternativa, ovvero i mutui a tasso variabile...